TACCENTROVOMERO-LOGO

TAC CENTRO VOMERO SRL

dentisti-studio-verona-002
whatsapp-1623579960720

L’orario fornito per la prenotazione corrisponde all’ora di accettazione. 

Via R. Morghen 37 - 37/A

80127 NAPOLI

Tel./Fax 081 5788676

Tel. 081 5781095

Tel. 081 5565569

Tel. 379 1174716

P.IVA: 06722560635

 

 

ECOGRAFIA

L'ecografia o ecotomografia è un'indagine diagnostica medica che non utilizza radiazioni ionizzanti ma ultrasuoni; essa si basa sul principio del rilievo degli echi generati da un tessuto al quale vengono trasmesse onde ultrasonore. Tale metodica viene considerata come esame di base o di filtro rispetto a tecniche di imaging più complesse come tomografia computerizzata, risonanza magnetica e angiografia. Nelle mani del radiologo interventista è una metodica che può essere utilizzata per procedure terapeutiche mini invasive. L'ecografia è una procedura altamente operatore-dipendente, poiché vengono richieste particolari doti di manualità e spirito di osservazione, oltre a cultura dell'immagine ed esperienza clinica. Gli ultrasuoni utilizzati sono compresi tra 2 MHz e 20 MHz. La frequenza è scelta in funzione dell'organo da esaminare, tenendo in considerazione che frequenze maggiori hanno maggiore potere risolutivo dell'immagine, ma penetrano meno in profondità nel soggetto. Le onde sono generate da un cristallo piezoceramico inserito in una sonda mantenuta a diretto contatto con la pelle del paziente con l'interposizione di un apposito gel che elimina l'aria interposta tra sonda e cute del paziente. Il tempo impiegato dall'onda nel percorso di andata, riflessione e ritorno viene fornito al computer, che calcola la profondità da cui è giunto l'eco e la traduce in immagini.

 

A causa della grande differenza di impedenza acustica tra l'osso e un tessuto molle, con l'ecografia non è possibile vedere dietro le strutture ossee. Anche zone di aria o gas fanno "ombra", per via di una riflessione acustica totale. I vantaggi di quest'esame sono molteplici: è innocuo per il paziente e può essere ripetuto anche molte volte a breve distanza di tempo; in molti casi (come nello studio del cuore, degli organi addominali e di organi superficiali come la tiroide, i testicoli, i muscoli ed i vasi) è molto preciso e sensibile e spesso è in grado di evidenziare anche piccolissime alterazioni strutturali e dimensionali.

 

Durata da 15 a 20 minuti circa.

Medici refertanti: Dott. Giuseppe Orta, Dott. Giuseppe Sabino, Dott. Ettore Laccetti, Dott. Alessandro Rengo, Dott. Michele Altiero, Dott. Giuseppe Avitabile.


La Diagnostica Ecografica Domiciliare è disponibile per pazienti il cui trasporto presso una struttura sanitaria risulterebbe troppo complesso.

IMG3706.JPG
WEBIDOO-LOGOFOOTER

Farmed by WEBIDOO

ECOCOLORDOPPLER

L'ecocolordoppler è una metodica diagnostica non invasiva, che permette la visualizzazione ecografica dei principali vasi sanguigni e lo studio del flusso ematico al loro interno. Il principio si fonda sull'associazione in tempo reale di un'immagine ecografica bidimensionale con un segnale doppler pulsato. La metodica ha rivoluzionato la diagnostica delle malattie vascolari e cardiache, per la possibilità di rilevare con una procedura non invasiva e monitorare nel tempo: stenosi arteriose, stenosi venose, aneurismi, trombosi venose superficiali e profonde e insufficienze venose.

 

Durata da 15 a 20 minuti circa.

Medici refertanti: Dott. Giuseppe Orta